La vita a colori

Buoni propositi

L’anno inizia con una versione di Ntl del tutto rinnovata ed arricchita con un ricco ventaglio di colori e spunti culturali

 

guida-pitturare-con-gli-acrilici_f9b7b9eb92ccc259218ce2b7d2869ba2

Come annunciato nell’ultimo numero di Ntl dello scorso ottobre, a partire da questa uscita della rivista le pagine si “ammantano” di colore. Per quasi vent’anni anni mio padre ha scelto il binomio nero-verde e noi, dopo la sua scomparsa, abbiamo rispettato una tradizione che per molti di voi rappresentava una precisa consuetudine. Non posso conoscere lo sguardo con cui accoglierete questa piccola rivoluzione. Assieme all’introduzione della quadricromia abbiamo voluto rivedere anche l’impaginazione e la grafica. È un gesto che stimola la nostra creatività e vuole significare la celebrazione di una precisa stagione di novità. Per essere chiari io sono quel tipo di persona che, con cadenza mensile, cambierebbe la disposizione dei mobili di casa senza troppe remore. L’istinto mi suggerisce di sperimentare e di scoprire nuove soluzioni. Spesso mi impongo di frenare questa sorta di frenesia, talvolta cedo alla tentazione di assecondare la mia natura. Prendete la piccola rivoluzione di Ntl come un comune segnale d’augurio. Per noi di ravvivare i buoni propositi e per voi di scoprire che abbandonare le abitudini, anche quelle buone e rassicuranti, è un gesto vitale. Adesso le pagine sono diventate 64 (erano 60) e la rivista si arricchisce di una gamma ancora più varia di testi, notizie ed informazioni. Per realizzare questa nuova versione de La Nuova Tribuna Letteraria è stato necessario razionalizzare le nostre esigue risorse. Ci siamo resi conto che la diffusione di Ntl doveva essere aggiornata anche in nome di un criterio di “merito”: per molti anni la rivista è stata spedita gratuitamente anche a destinatari che non si sono mai preoccupati di contribuire concretamente alla sua sopravvivenza. Anche se nei prossimi numeri prevediamo di inserire degli sponsor pubblicitari (senza alterare la qualità generale), per adesso continuiamo a sostenere i nostri sforzi soltanto con i contributi raccolti dai vostri abbonamenti. Lasciando invariate le quote previste e preoccupandoci di fornirvi uno strumento ricco ed aggiornato, vi chiediamo di sostenerci sottoscrivendo un abbonamento per voi o per chi desiderate. I complimenti rappresentano una piacevole gratificazione, ma non ci consentono di affrontare le spese necessarie. Ricordo per l’ennesima volta che nessuno di noi percepisce stipendi, emolumenti, rimborsi-spesa, riconoscimenti in denaro. Pura passione (e qualche banconota per compensare il passivo). Ringrazio tutti i collaboratori che ci hanno permesso di confezionare questo numero con i loro preziosi contributi e gli abbonati che hanno provveduto a rinnovare la loro fedeltà. Poche riviste in Italia hanno saputo mantenere rigorosamente la periodicità per ben ventisei anni! Anche se le Poste Italiane vanificano i nostri sforzi con scandalosi ritardi, noi ci permettiamo di proseguire il nostro lavoro garantendo a lettori, autori e case editrici una determinazione non comune. Ai grigiori dell’inverno rispondiamo con il colore.

 

buca poste

Disguidi postali

Poste Italiane è un mistero. Provvede alle quotazioni in borsa e poi decide in molti comuni di effettuare la consegna della posta a giorni alterni. Davvero un enigma. La nostra puntualità è continuamente frustrata da ritardi, disagi, disattenzioni imputabili all’ente giallo-blu che ci costringe a provvedere a nuove spedizioni di copie che si perdono nei meandri della cialtroneria nazionale. Ci scusiamo con gli abbonati per i vari disagi e li invitiamo a segnalarci il mancato ricevimento di Ntl per poter provvedere tempestivamente ad un veloce invio “riparatore”.

Natale Luzzagni

email