Bandi Premi Notizie Incontri

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

 

BANDI

CONCORSO “PREMIO CRITICA LETTERARIA” GRATIS
Concorso Internazionale Premio Critica Letteraria   
Seconda edizione – Anno 2014
Tema: “Pubblici dipendenti: opportunità o fardello?”

REGOLAMENTO

1. Il Comitato per la valorizzazione della critica letteraria organizza la seconda edizione del Concorso Internazionale Premio Critica Letteraria;
2. La partecipazione al Concorso è aperta a tutti;
3. Il tema del Concorso Internazionale Premio Critica Letteraria anno 2014 è il seguente: “Pubblici dipendenti: opportunità o fardello?” e si svilupperà attraverso la recensione critica dell’opera “Fuori Procedura – Romanzo sulla Pubblica
Amministrazione” di Michele Malanca (Edizioni Progetto Cultura, Roma, 2013). Il libro è disponibile sia in formato cartaceo sia digitale (e-book);
4. Le recensioni dovranno essere inviate via posta elettronica salvate con estensione .doc o .rtf e inviate all’indirizzo: premiocritica@libero.it Non sono previste condizioni particolari in termini di numero di pagine o di caratteri.
L’autore dovrà scrivere, al termine dell’elaborato, i propri dati personali (nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo postale, telefono, e-mail). Dovranno seguire inoltre le seguenti dichiarazioni:
• “Ai sensi del D.Lgs. 196/2003 a tutela della privacy, autorizzo espressamente al trattamento dei miei dati personali”;
• “Acconsento all’eventuale pubblicazione della mia recensione inviata per il Concorso Internazionale Premio Critica Letteraria (Seconda edizione – Anno 2014), senza spese per l’autore e senza nulla pretendere a titolo di diritto d’autore pur rimanendone il proprietario”.
Nell’oggetto della email, dovrà essere indicato il nome e cognome del partecipante.
L’autore potrà allegare all’invio della recensione anche un breve curriculum di presentazione;
5. Gli elaborati dovranno essere inviati entro il 31 dicembre 2014. In base ad eventuali richieste, la scadenza potrà essere prorogata.
6. La partecipazione al Concorso Internazionale Premio Critica Letteraria è gratuita. Tutto il materiale inviato per il Concorso non verrà restituito;
7. Al fine di garantire l’imparzialità delle valutazioni e delle selezioni, la giuria del Premio verrà nominata solo dopo la scadenza del termine per la presentazione delle recensioni. Le opere saranno valutate in base ai seguenti parametri: originalità dell’esposizione, capacità critiche, completezza, chiarezza;
8. I premi del Concorso sono così determinati:
• Primo premio: fino ad un massimo di euro 3.000;
• Secondo Premio: fino ad un massimo di euro 2.000;
• Terzo Premio: fino ad un massimo di euro 1.000.
Potranno essere inoltre assegnati anche premi di consolazione. L’effettivo ammontare dei premi è in ogni caso legato al riscontro ricevuto dal Concorso. Non si procederà all’assegnazione di uno o più premi nel caso che le opere presentate non vengano considerate meritevoli. I vincitori del Premio saranno direttamente avvisati tramite e-mail;
9. Il Concorso Internazionale Premio Critica Letteraria 2014 rientra nelle esenzioni di cui all’art. 6 D.P.R. 26 ottobre 2001, n. 430;
Informazioni: premiocritica@libero.it
10. I diritti d’autore del libro oggetto della recensione saranno devoluti in beneficenza.
Concorso «La Gorgone d’Oro» per liriche inedite e libri di poesia
Il Centro di Cultura e Spiritualità Cristiana “Salvatore Zuppardo”, in collaborazione con il Comune di Gela e con il Ce.S.Vo.P., Centro di Servizi per il Volontariato di Palermo, organizza il 15° Concorso Nazionale di Poesia «La Gorgone d’Oro». Due sezioni: A) poesia religiosa o a tema libero in tutte le lingue parlate in Italia; B) libro edito di poesia, anch’esso in tutte le lingue parlate in Italia. Per le opere dialettali, accludere la relativa traduzione. Per la sezione poesia, inviare da una a tre composizioni di max 40 versi ciascuna, mai premiate o pubblicate, in sette copie anonime (inserire generalità e dati in una busta chiusa allegata); per la sezione libro, uno o più volumi editi non prima del 2009, in sette copie. Quota di partecipazione: euro 20 per ciascuna sezione, con assegno non trasferibile o c.c.p. 19894930 intestati al Centro (allegare copia della ricevuta). Premi: primi due sezione poesia euro 500 e 350, con trofei; primi due sezione libro edito euro 1.000 e 500, con trofei; altri riconoscimenti per i segnalati; pubblicazione in antologia. Scadenza: 31 dicembre. Premiazione: 13 giugno 2015. Segreteria: Centro di Cultura e Spiritualità “Salvatore Zuppardo”, via Cammarata 4, 93012 Gela (Cl). Informazioni: tel. 0933.937474, cell. 339.2626015, email centrozuppardogela@gmail.com.
Premio «Natale – Tremestieri etneo»
La Parrocchia Santa Maria della Pace, Chiesa Madre di Tremestieri Etneo (Ct), bandisce la 26a edizione del Premio «Natale – Città di Tremestieri Etneo», dedicato al suo iniziatore Sacerdote Salvatore Consoli. Da questa edizione, saranno alternate negli anni le categorie fin qui consolidate: la sezione del libro edito sarà quindi prevista nell’anno 2015. Quattro sezioni: A) da una a cinque poesie in italiano o dialetto siciliano (con traduzione) sul tema del Natale (di guerra, consumistico, delle tradizioni, dell’albero, ma soprattutto di luce e redenzione); B) da una a cinque poesie in italiano o dialetto siciliano (con traduzione) sui temi della pace, del dono, della vita o anche a tema libero; C) poesia per le scuole di ogni ordine e grado (elaborata in classe), sui medesimi temi, con sottosezione di grafica e disegno riservata alle elementari e medie; D) fotografia, sul tema del Natale o della Sicilia (consultare il regolamento per i dettagli). Le poesie, di max 40 versi ciascuna, possono essere edite o inedite, purché mai premiate in altri concorsi; vanno inviate in sette copie, una sola delle quali con generalità, breve curriculum e firma. Per le scuole inviare cinque copie, una sola delle quali firmata. Quota di partecipazione: indipendentemente dal numero di opere, euro 10 da inviare tramite contanti, assegno o vaglia intestati a Vincenzo Caruso, oppure su ccp 11788957 intestato a Parrocchia Santa Maria della Pace, Tremestieri Etneo (Ct); nessuna quota per le scuole. Premi: targhe e vari premi in denaro (tra i 250 e i 100 euro) ai vincitori e ad alcuni riconoscimenti speciali; le opere saranno inoltre pubblicate nel 26° Quaderno antologico del Premio, curato dal segretario Vincenzo Caruso. Scadenza: 1 novembre. Premiazione: 10 gennaio 2015. Segreteria: Premio Natale, Parrocchia Santa Maria della Pace, via Roma 11/A, 95030 Tremestieri Etneo (Ct): Informazioni: tel. e fax 095.7252022, cell. 333.6785468, email info@premiopoesianatale.it e vincenzo.caruso@tin.it. Sito web: www.premiopoesianatale.it. Facebook: “Premio Natale – Città di Tremestieri Etneo”.
Concorso «Umbertide XXV Aprile»
Il Comune di Umbertide e l’Associazione Amici del Centro Socio Culturale San Francesco bandiscono la XXXIII edizione del Concorso Nazionale di poesia in lingua italiana «Umbertide XXV Aprile». Due sezioni a tema libero: A) aperta a tutti, cui si partecipa con un massimo di tre composizioni a tema libero di max 40 versi (circa) ciascuna, preferibilmente non premiate in altri concorsi; B) riservata ai giovani dai 14 ai 19 anni residenti in Umbria, con le medesime modalità. Inviare sette copie anonime (contrassegnate da uno pseudonimo) in plico raccomandato, senza indicazione del mittente, con generalità e recapiti inseriti in una busta chiusa. Quota di partecipazione: solo per la sezione A, euro 10 su cc postale 1000929487 intestato ad Associazione Amici del Centro Culturale San Francesco, o con bonifico bancario su Iban IT 45 E 05390 38740 000000000039; accludere copia della ricevuta nella busta con le generalità. Premi: sezione A, ai primi tre euro 1.000, 500 e 250; sezione B, al vincitore euro 500; inoltre diplomi e, anche ai segnalati, copie della pubblicazione contenente le opere selezionate. Scadenza: 15 dicembre. Premiazione: aprile 2015. Segreteria: Premio Umbertide XXV Aprile, Piazza San Francesco 1, 06019 Umbertide (Pg). Informazioni: tel. e fax 075.941.59.58, email segreteria@cscsanfrancesco.it e presidente@cscsanfrancesco.it. Sito web: www.cscsanfrancesco.it.
Premio «Napoli Cultural Classic»
L’omonima Associazione Culturale, in collaborazione con “L’Aurora Cultura”, indice la decima edizione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa «Napoli Cultural Classic». Dieci sezioni, tutte per opere inedite e mai premiate: A) poesia a tema libero, suddivisa tra adulti e giovani tra i 18 e i 25 anni (un solo testo poetico, di max 30 versi, in cinque copie tutte anonime); B) poesia a valore religioso (come sez. A); C) poesia in lingua straniera (come sez. A), con traduzione; D) poesia in vernacolo, con traduzione (come sez. A); E) silloge di poesie (max 20 liriche per non oltre 600 versi totali, in cinque copie tutte anonime); F) narrativa, suddivisa tra adulti e giovani tra i 15 e i 25 anni (un racconto di non oltre 5400 battute, in cinque copie tutte anonime); G) nanoracconto di massimo 250 caratteri spazi inclusi; H) poesia o narrativa riservata a studenti al di sotto dei 18 anni (un solo elaborato individuale, poesia di max 30 versi oppure racconto di non oltre 5400 battute, in cinque copie tutte anonime); I) sms (trasmettere al n. 388.8399834 un sms “poetico” in italiano e anonimo; il vincitore sarà contattato sul numero di invio); L) fotografia, una sola max 24×30 cm montata su cartoncino 30×40, corredata da titolo e da almeno un verso. Tutte le opere devono essere inedite e mai premiate in altri concorsi. Si può partecipare a una sola sezione e agli elaborati va acclusa, pena l’esclusione, la scheda di partecipazione (scaricabile dal sito www.culturalclassic.it o da richiedere), in busta chiusa; sulla busta, e anche sul plico postale, va indicata la sezione cui si partecipa, specificando se adulti o giovani. Nessuna quota di partecipazione. Premi: riconoscimenti personalizzati e pubblicazione nell’antologia del Premio, oltre che sul sito www.culturalclassic.it; su questo sito saranno inoltre pubblicate le tre poesie prime classificate di ogni sezione, per ricevere le preferenze dei visitatori che si sommeranno a quelle della giuria al fine di decretare i vincitori. Scadenza: 15 gennaio 2015. Premiazione: maggio 2015. Segreteria: Premio “Napoli Cultural Classic” c/o avv. Carmine Ardolino (presidente del Premio), via II De Siervo 18, 80035 Nola (Na). Informazioni: Anna Bruno, cell. 338.8021032, email; annabruno53@gmail.com.
Concorso «Riflessioni Sulla Sindone»
La Confraternita del SS. Sudario di Torino indice la prima edizione del concorso letterario «Riflessioni sulla Sindone», con la finalità di valorizzare gli autori emergenti e diffondere le iniziative in vista dell’Ostensione del 2015. Due sezioni (opere in italiano o in dialetto con traduzione): prosa, sul tema “La Sindone: storia, narrazione, scoperte” (max cinque cartelle) e poesia, sul tema “Meditazioni sulla Sindone” (max 40 versi). Si può partecipare ad entrambe, ma con una sola opera per ciascuna, da presentare su fogli anonimi e senza le generalità. Quota di partecipazione: euro 10 per sezione tramite contanti, assegno, versamento su ccp 12672135 o bonifico su iban IT 91 C 03359 01600 100000060849 (Banca Prossima); esentati gli studenti. Premi: buoni acquisto di libri religiosi, diplomi. Scadenza: 14 febbraio 2015. Premiazione: 11 aprile 2015. Segreteria: Concorso “Riflessioni sulla Sindone”, Confraternita del SS. Sudario, via San Domenico 28, 10122 Torino; accludere la scheda di partecipazione e copia della ricevuta del versamento. Il tutto, anziché in forma cartacea, può essere inviato anche come file pdf all’indirizzo email concorso.letterario@sindone.it. Informazioni: tel. 011.4365832 (ore ufficio), email confraternita@sindone.org. Sito web: www.sindone.it.
RISULTATI
Premio «San Giacomo»
Si è conclusa con la cerimonia del 18 luglio la 14a edizione del Premio di poesia «San Giacomo», promosso dalla Parrocchia di San Giacomo a Ferrara e presieduto da don Giampiero Mazzucchelli. La giuria composta da Carla Baroni, Chiara Bignardi e Stefania Menghini, con segretario Guido Antonioli, ha deliberato i seguenti risultati: per la poesia vincitore Dialmo Fantini di Vigarano Mainarda (Fe), secondo Fabrizio Bregoli di Cornate d’Adda (Mb), terza Barbara Cannetti di Ferrara; per il dialetto, primo premio a Dugles Boccafogli di Bondeno (Fe), secondo a Bruno Zannoni di Ferrara; per il racconto, primo classificato Davide Rigonat di Gorizia, seconda Carla Sautto di Ferrara, terza Francesca Placidi di Terni. Il riconoscimento al miglior studente della provincia ferrarese è stato assegnato ad Ambra Pincelli di Bondeno, mentre il premio speciale della giuria è stato attribuito ad Augusto Muratori di Imola (Bo).
Premio «città di Partanna»
Si è tenuta il 6 settembre la premiazione della 17a edizione del Premio di Poesia «Città di Partanna», organizzato dall’Associazione Artistica “Il Sipario”. La giuria – composta da Vito Piazza, Merina Caracci, Piero Denaro, Domenico De Gennaro, Antonino Pellicane, Tino Traina per la poesia e da Paola Grassa, Andrea Ancona, Piazza e Pellicane per il racconto – ha così deliberato: per la poesia in italiano vincitrice Maria Ebe Argenti, secondo Pasquale Balestriere, terzo Paolo Rodriguez, menzioni a Franco Fiorini, Salvatore Cangiani, Nicola Romano, pubblicazione in antologia di Maria Mandina, Giovanna Ranzato, Gaetano Spinnato, Giancarlo Interlandi, Francesco La Commare, Pietro Catalano, Mario Aldo Bitozzi, Armando Giorgi, Guglielmo Peralta, Benito Galilea, Marisa Provenzano. Per la poesia in dialetto siciliano, primo premio a Vincenzo Ricciardi, secondo a Gaetano Capuano, terzo a Vincenzo Aiello, menzioni a Santo Grasso e Giuseppe Sammartano e pubblicazione in antologia di Giuseppe Ingardia, Margherita Neri, Lia Mauceri, Gianni Di Giorgio, Franca Cavallo. Tra i giovani, vincitrice Victoria Li Vigni, menzione a Vincenza Milazzo e pubblicazione in antologia di Sofia Oliva, Federica Sanfilippo, Paola Buscetta, Mariapia Glorioso, Giorgia Gancitano. Primo premio per il racconto: Maria Grazia Alia. Targa “Salvatore Barbera” assegnata al professor Antonino Battaglia.
Ad Albarella IL Premio «Thesaurus»
La giuria del terzo Premio Letterario Internazionale «Thesaurus» composta da Alessandro Quasimodo (presidente onorario), Rodolfo Vettorello (presidente esecutivo), Bruna Coscia (vicepresidente esecutivo), Antonio Colandrea, Carmelo Consoli, Deborah Coron, Angioletta Masiero, Mina Rusconi, Monica Serena ha deliberato le seguenti graduatorie. Per la poesia inedita primo classificato Roberto Borghetti con la lirica “Oranienburg, dentro Berlino”, che ha ricevuto anche il Trofeo alla memoria di Steno Marcegaglia offerto da Marcegaglia Tourism, seconda Maria Grazia Frassi, terza Rita Imperatori, premio speciale per la poesia dialettale a Nico Bertoncello. Per la narrativa inedita primo premio a Valter Ferrari con il racconto “Le voci del silenzio”, secondo ad Armido Malvolti, terzo a Carla Sautto Malfatto. Per la poesia edita vincitrice Daniela Raimondi con il libro La Regina di Ica, secondo Tullio Mariani con In tarda stagione, terzo Paolo Borsoni con I viaggi veri conducono non più lontano ma più vicino, premio speciale per la poesia dialettale a Lucia Fornaini, premio Iplac Insieme Per La Cultura a Carla Baroni. Per la narrativa edita vincitore Arturo Bernava con Scarpette bianche, secondo Eugenio Felicori con Saluti da via Padova, terzo Marco Righetti con La vita è molto più, premio speciale per la saggistica a Gino Cadore. Tra i classificati (sedici per sezione) Chiara Pinton, Pietro Catalano, Ida Cecchi, Roberto Ragazzi per opere inedite e Franco Campegiani, Ester Cecere, Lida de Polzer, Lucia Gaddo Zanovello, Giorgia Spurio, Maria Luisa Daniele Toffanin, Marco Ignazio De Santis, Valeria Di Felice, Simone Martinello, Elisa Sala Borin, Miriam Goldstein per opere edite di poesia o di narrativa. La cerimonia di premiazione si è tenuta sull’isola di Albarella, in provincia di Rovigo, il 14 settembre. Il Cenacolo Letterario Altre Voci, organizzatore assieme all’Associazione Culturale Cuore di Carta, ha comunicato che l’edizione del 2015 tornerà a tenersi, come la prima del 2012, a Matera
Premio «AGOSTINO VENANZIO REALI»
La giuria del Premio Nazionale di Poesia «Agostino Venanzio Reali» – organizzato dall’omonima Associazione culturale – composta da Bruno Bartoletti (presidente), Roberta Bertozzi, Narda Fattori, Sonia Gardini, Gianfranco Lauretano, Maria Lenti, Anna Maria Tamburini ha deliberato i seguenti risultati. Poesia di autori adulti: vincitore Paolo Polvani di Barletta (Ba) con la lirica “I peschi fioriti a febbraio”, seconda Anna Elisa De Gregorio di Ancona, terzo Rodolfo Vettorello di Milano, premi speciali della giuria a Barbara Cannetti di Corlo (Fe), Matilde Vittoria Laricchia di Livorno, Renzo Piccoli di Bologna, Daniela Raimondi di Alghero (Ss), Marco Righetti di Roma, Antonio Zavoli di Rimini. Autori giovani: primo Lorenzo Tausani di Cattolica (Rn) con la lirica “è piovuto sulla neve fresca”, seconda Giulia Bravi di Verucchio (Rn), terza Anna Paradisi di Rimini. La premiazione si è tenuta il 21 settembre, introdotta dalla relazione di Giuseppe Langella sulla figura di Agostino Venanzio Reali. Le liriche premiate sono pubblicate sul sito www.comune.sogliano.fc.it.
«PENSIERI E PAROLE D’OLTREPO»
Questi i risultati della quarta edizione del Concorso Letterario Biennale Internazionale «Pensieri e Parole d’Oltrepo», organizzato dall’Accademia Italiana Sport e Cultura in collaborazione con la Pro Loco di Torrazza Coste (Pv), la cui giuria è composta da Claudio Bianchi (presidente), Anna Di Vito, Anna Radicello, Elisa Contardi, Attilia Vicini, Filippa Siciliano, Nicoletta Civardi, Angelo Vicini, Gianfranco Boffelli. Poesia a tema libero: vincitore Giovanni Formaggio di Canegrate (Mi) con la lirica “Radici”, secondo Alessandro Corsi di Livorno, terzo Gianluigi Sacco di Varzi (Pv), segnalazioni di merito a Marilena Forlino di Casatisma (Pv), Daniele D’Ignazi di Ciampino (Roma), Gianfranco Isetta di Castelnuovo Scrivia (Al) e nuovamente Giovanni Formaggio di Canegrate. Poesia a tema “Io starò sempre con te”: primo premio a Maria Francesca Giovelli di Caorso (Pc) con la lirica “Il cuore resta”, secondo a Cristina Biasioli di Molinella (Bo), terzo a Gianfranco Isetta di Castelnuovo Scrivia (Al), segnalazioni di merito a Maria Grazia Vai di Bubbiano (Mi) e ancora a Gianfranco Isetta. Racconto a tema “La mia terra, la mia gente”: vincitrice Gabriella Gallone di Voghera (Pv) con “La vendetta di Cartùcia”, secondo Daniele Ardigò di Soncino (Cr), terzo Daniele D’Ignazi di Ciampino, segnalazioni di merito ad Annalisa Palumbo di Torino e Graziella Percivale di Busalla (Ge). Testo epistolare: primo premio ad Annamaria Precipuo di Albuzzano (Pv) con “C’è posta, signora Cecilia!”, secondo a Stefania Sbolli di Castelverde (Cr), terzo a Paolo Antonio Magrì di Campobello di Licata (Ag), segnalazioni di merito a Rita Mazzon di Padova e Marisa Tagliabue di Seregno (Mb). La premiazione si è tenuta il 28 settembre nel centro polifunzionale “Nerina Bolognesi” di Torrazza Coste, con lettura delle opere da parte dell’Associazione Donatori Voce.
Gran Premio «Simone Lorici» a UMBERTO VICARETTI
La Commissione giudicatrice del 30° Gran Premio Internazionale di Poesia «Simone Lorici» composta da Mario Longo (presidente), Gianni Bertagnin (vcepresidente), Dino Ambrosini, Giuseppe Beschin, Mario Nogara, Riccardo Mafficini (segretario) ha espresso la seguente graduatoria di merito: vincitore Umberto Vicaretti di Roma con la poesia “Si è fatto tardi”, seconda classificata Alla Melnychuck dall’Ucraina con “Andando verso Castiglione Fiorentino”, terza Mina Antonelli di Gravina di Puglia con “Storia di uomini”, quarti a parimerito Giorgio Santi di Belfiore ed Eliana Olivotto di Belluno; premio senior a Mario Aldo Bitozzi di Udine, premio junior a Miriam De Michele di Portici, premio per l’estero a Graziano Sia di Tesserete Ticino (Svizzera). Segnalazioni di merito: Carla Baroni di Ferrara, Egizia Malatesta di Massa, Giovanni Rocco Mastella di Legnago, Arnaldo Pavarin di Rovigo, Marisa Danzi di Verona, Giovanni Cianchetti di Grugliasco, Genoveffa Pomina di Savona, Gianfranco Bartolomeoli di Ivrea. La premiazione si è tenuta il 28 settembre nella Sala Civica Barbarani di San Bonifacio.
642 libri concorrenti al «Locanda del doge – Villa Cagnoni Boniotti»
Si è conclusa il 5 ottobre, con la cerimonia di premiazione nell’omonima villa di Gognano di Villamarzana (Ro), il Concorso Letterario Internazionale «Locanda Del Doge – Villa Cagnoni Boniotti». La giuria, esaminati i 642 libri editi inviati dagli oltre 550 autori partecipanti, ha così deliberato: per la narrativa (sezione in memoria di Loredana Capellazzo) vincitore Roberto Berveglieri di Gaiba (Ro) per il volume Lui e il Barbaro signore di Venezia, secondo Paolo Jorio di Napoli, terzo Salvatore De Paola di Caltanissetta, premi speciali a Marta Lock di Milano, Gianna Vancini di Ferrara, Lorenzo Bragagnini di Udine, Riccardo Abati di Padova, Ester Aparo di Ferrara, Pino Donato di Reggio Calabria, Franco Gemelli di Rovigo, Maria Cristina Dolfin di Verona, Aristide Bergamasco di Este (Pd), Linda Stocco di Villadose (Ro), Brunello Gentile di Padova, Franco Luise di Praga. Per la poesia (sezione in memoria di Ernesto Dionisio) vincitrice Tiziana Monari di Prato per il volume La nera Signora, secondo Antonio Capuzzo di Vicenza (per Il mare, pubblicato nel 2008 da Venilia Editrice), terza Ornella Fiorentini di Ravenna, premi speciali a Clara Kaisermann di Trento, Salvatore Miseria di Ancona, Maria Chiara Coco di Gorizia, Ildo Cigarini di Reggio Emilia, Lidiana Fabbri di Rimini, Annamaria Quaglio di Rovereto (Tn), Anita Peloso Vallarsa di Arcè di Pescantina (Vr). Per la saggistica (sezione in memoria di Giacomo Luzzagni) vincitore Giorgio Chiodi di Padova per il volume La vera prevenzione, secondo Vincenzo Iannuzzi di Trento, terza Chiara Giacobelli di Firenze (per un saggio di cinema scritto in collaborazione con Alessio Accardo e Federico Govoni), premi speciali a Nicoletta Corsalini di Pistoia, Daniela Musini di Pescara, Sante Perazzolo di Adria (Ro), riconoscimenti de La Nuova Tribuna Letteraria a Rossano Onano di Reggio Emilia e Paolo Sturla Avogadri di Ferrara, premio speciale per meriti culturali al Maestro Adriano Azzi e a Stefano Valentini. La cerimonia condotta dalla scrittrice e giornalista Angioletta Masiero, che è presidente della giuria nonché (assieme a Dino Bonfante) ideatrice e promotrice del concorso, è stata impreziosita dalle esibizioni musicali dei Filarmonici Veneti e da due mostre degli artisti Doriano Tosarelli e Stefano Pastore, collocate negli splendidi ambienti della villa. Gli altri componenti della giuria sono Rodolfo Vettorello, Dante Bernardinelli, Margherita Viaro, Alberto Cristini, Vincenzo Longo, Marco Di Lello e la coordinatrice artistica e addetta stampa Cristiana Rigobello; sponsor della manifestazione la ditta Bonfante di Badia Polesine e Fineco Banca.
Padova: il Premio «Fernando Pilli» ad un racconto di Fiorella Borin
Si è conclusa la prima edizione del Premio letterario «Fernando Pilli», istituito dall’Editrice Imprimenda di Limena (Pd) e dalla Cappella Musicale Fiorella Benetti-Fernando Pilli per onorare la memoria del sacerdote, musicista, studioso, scrittore e poeta padovano. La giuria formata da Giovanni Lugaresi (presidente), Luigi Bizzotto, don Luigi Bonetto, Corinna Ranzato e Stefano Valentini, esaminate le 220 opere inedite pervenute (tra poesie e racconti), hanno individuato le più convincenti per stile e contenuti, senza trascurarne l’aderenza alle finalità del premio che si rivolge a testi di ispirazione religiosa, spirituale, etica o musicale. Questa la graduatoria, decretata all’unanimità: vincitrice Fiorella Borin di Milano per il racconto “Poche righe, con tenerezza”, seconda Francesca Faramondi di Roma per il racconto “Amina”, terzo Mario Poppi di Villafranca Padovana per la poesia in dialetto veneto, nella forma del sonetto, “Dopo disnà dela Festa dei Santi”, segnalati Mario Bagagiolo di Padova per la poesia in dialetto veneziano “Ti serca, lu te trova”, Anna Esposito di Torre del Greco (Napoli) per il racconto “C’è sempre stata…”, Roberto Ragazzi di Trecenta (Rovigo) per la poesia “I bambini di Bullenhuser Damm” ed Enzo Ramazzina di Abano Terme (Padova) per la poesia, nella forma del sonetto regolare, “Sono vecchio, Signore”. La premiazione, inserita all’interno di una serata corale e musicale, ha avuto luogo sabato 18 ottobre nella Chiesa di Vigodarzere in provincia di Padova.
NOTIZIE E INCONTRI
Alberto Bolzonella e L’inferno di Dante
Il Centro Culturale Altinate San Gaetano di Padova ha accolto, tra il 12giugno e il 6 luglio, la mostra di Alberto Bolzonella dedicata all’Inferno dantesco: 50 disegni ad inchiostro di china che ripercorrono momenti e scene significative del poema. Un lavoro di grande respiro e impegno, che si affianca a quello realizzato nei secoli da altri importanti artisti che trovarono ispirazione nell’opera del poeta fiorentino. Così si è espresso la giornalista e critica d’arte Sergia Jessi, sottolineando l’interesse dell’artista per «l’uomo nella sua complessità di cuore ed intelletto» colto nella «tensione fra il divino e il demoniaco»: «Bolzonella è uno straordinario disegnatore, le sue chine hanno la potenza e la forza significante dell’immediatezza del segno. Un lavoro immane, non meno di dieci ore per ciascun disegno, 50 tavole eseguite nell’impeto della narrazione, variando i colori della china in rapporto alle situazioni ed emozioni. Sicuramente è un atto di coraggio e di etica convinta, che invera luoghi appartenenti più all’inconscio che al conscio». Le 50 opere sono raccolte in un volume-catalogo pubblicato da Cleup Editrice. Alberto Bolzonella, che ha insegnato per circa 40 anni materie artistiche in scuole statali, tiene tuttora corsi di disegno. Componente del direttivo padovano dell’Ucai, Unione Cattolica Artisti Italiani, è fondatore dell’Associazione “Ars Tabulae Pictae”. La sua arte, di matrice intensamente veneto-toscana, lo ha portato ad allestire numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero, anche nelle nazioni del Nord Europa. Varie città italiane ospitano suoi lavori e alcune opere sono presenti in musei, luoghi sacri e collezioni private. Nel 2010 ha ricevuto il titolo di “Padovano Eccellente”. Oltre ai 50 disegni di questa recente mostra, realizzati nel 2012, aveva precedentemente approntato altre 41 opere sul medesimo tema, tuttora itineranti tra i diversi paesi nordici.
Gruppo Fara di Bergamo: una mostra su Adriano Olivetti
Il Gruppo Artistico Fara, Stabile di Poesia di Bergamo, con la collaborazione dell’Associazione Amici delle Mura, ha proposto dal 12 al 15 giugno la mostra di arte e poesia “Omaggio ad Adriano Olivetti”, presso la Sala Manzù del capoluogo orobico, per ricordare il grande industriale che immaginava la tecnica «al servizio dell’uomo». Alla mostra, inaugurata da un recital dei poeti Nelia Bianchi, Lella Buzzacchi, Silvia Calzolari, Enza Capocchiani, Pasquale Emanuele, Francesca Facoetti, Nazarena Guadagna, Oscar Locatelli, Nunzio Pizzuto, Mario Rondi, Cetti Severino e Luisella Traversi Guerra hanno partecipato gli artisti Stefania Agazzi, Romano Arienti, Angelo Balduzzi, Nicoletta Barbanera, Emmina Bartoli, Elio Bianco, Patrizia Bonacina, Giulia Brandolisio, Lella Buzzacchi, Franz Cancelli, Enza Capocchiani, Guglielmo Clivati, Silvana Cortinovis, Giovanni Davì, Stefano Davì, Aquilino Delmonte, Vincenzo Donnarumma, Pietro Garofalo, Ada Garrone, Italo Ghilardi, Francesco Lussana, Antonio Mangone, Mimma Maspoli, Franco Meani, Luigi Ravasio, Vincenzo Rocchi, Mario Rondi, Mariantonietta Salvoni, Augusto Sciacca, Nadia Tornabene, Pino Viscusi. Nel prossimo numero presenteremo un breve resoconto della manifestazione.
La scomparsa di Maria Cianflone
Una triste notizia: è venuta a mancare, nel mese di luglio, la nostra cara abbonata Maria Cianflone di Lamezia Terme, da tempo sofferente. Poeta di valore, come ben sanno i lettori che spesso hanno letto sue liriche sulle nostre pagine, aveva pubblicato pochi ma importanti libri, due dei quali con Venilia Editrice: Sotto il segno del Kancro, nel 2000, e Tempo Imperfetto nel 2009, ottenendo significativi riscontri e riconoscimenti. Abbiamo sempre pensato a lei con stima e con affetto: la ricorderemo, con maggiore ampiezza rispetto a questa breve nota, in uno dei prossimi numeri.
A Falcade i sogni rivoluzionari di Adeodato Piazza Nicolai
Il primo agosto a Falcade (Bl), nella sede comunale, è stato presentato – per iniziativa del consigliere Susanna Dan – il volume di Adeodato Piazza Nicolari Sogni rivoluzionari. Nove poetesse afroamericane (Valentina Editrice, Padova, 2012): ne ha parlato, curando anche le letture, l’autore stesso, introdotto dall’editore Stefano Valentini.
Pianeta poesia celebra Alberta Bigagli
All’interno della Rassegna «Pianeta Poesia» 2014, il 24 settembre, la Sala Pistelli di Palazzo Medici-Riccardi a Firenze ha ospitato un incontro con Alberta Bigagli, poeta e scrittrice protagonista della scena culturale e letteraria non soltanto toscana. Presente l’autrice, Maria Grazia Carraroli ha proposto una relazione critica sulle due più recenti pubblicazioni di Alberta Bigagli, la raccolta poetica Dopo la terra (Passigli Editore, 2012) e il racconto autobiografico Morirai con un foglio in mano. Storie di una telefonista (Editrice Valigie Rosse, 2013), riguardo al quale è intervenuto anche l’editor Valerio Nardoni. Le letture sono state curate da Fiorella Falteri e Alessandra Vannoni. Molto attiva anche come operatrice nel campo psicopedagogico, dirigendo l’Associazione “Abbì – Psicologia e parola poetica” e il suo periodico “Voce viva”, Alberta Bigagli manifesta, passati gli 85 anni, una vitalità umana ed espressiva esemplari: «chi ha maturato un vero rapporto con la poesia non lo perde con l’età, ma lo intensifica». L’autrice ha ricevuto nel 2013 il Premio Ciampi alla carriera.
Asolo ricorda Freya Stark
Tra gli appuntamenti dell’autunno segnaliamo, ad Asolo (Tv), una interessante iniziativa che celebra un’artista, scrittrice, viaggiatrice ed esploratrice che nella cittadina trevigiana – raffinata capitale del regno di Caterina Cornaro e da sempre meta di artisti e viaggiatori, tra i quali Robert Browning ed Eleonora Duse – scelse di stabilirsi, trascorrendovi molti anni della sua esistenza ultracentenaria. Stiamo parlando della mostra “Vaghe stelle dell’Orsa… Il viaggio sentimentale di Freya Stark”, inaugurata il 19 settembre e aperta fino al 26 novembre. Per immagini e informazioni: www.studioesseci.net.
Agostino Venanzio Reali: Sogliano lo celebra a vent’anni dalla morte
Nell’ambito delle celebrazioni per il ventennale della morte di padre Agostino Venanzio Reali, il Comune di Sogliano al Rubicone ha promosso numerose iniziative per ricordare il frate sacerdote poeta, artista, biblista e teologo. Per porre le basi di una maggior conoscenza della sua opera pittorica e scultorea (copiosa e non ancora del tutto catalogata), è allestita dal 6 settembre e fino al 14 dicembre una mostra, denominata “Nei viali dell’anima”, su più sedi: il Palazzo della Cultura di Sogliano, il Museo di Montetiffi a lui dedicato, la Chiesa di San Paolo in Ponte Uso. L’esposizione, aperta nei pomeriggi del sabato e della domenica, può essere visitata anche su appuntamento (Ufficio Turistico del Comune, tel. 335.6097313) ed è accompagnata da un catalogo curato da Emanuela Bagattoni e padre Paolo Grasselli. Tra i vari appuntamenti già tenuti, da segnalare il convegno del 20 settembre e il reading, quel medesimo giorno, dei poeti Sauro Albisani, Michele Brancale, Gianni Gasparini e Paola Lucarini.
A Sarmede la XXXII mostra di Illustrazione per l’infanzia
Dal 26 ottobre al 18 gennaio, Sarmede (in provincia di Mantova) si conferma il Paese della Fiaba, catalizzando l’attenzione di appassionati e addetti del settore. La Mostra Internazionale d’Illustrazione per l’Infanzia “Le immagini della fantasia” è giunta alla trentaduesima edizione, proponendo il meglio dell’editoria planetaria. Laboratori creativi, incontri con gli autori, proiezioni, letture animate e molti altri eventi accompagnano l’esposizione, che vede quest’anno protagonisti trenta illustratori: sono rappresentati praticamente tutti i continenti e, per l’Italia, ci sono Gianni De Conno, Marina Marcolin, Eva Montanari, Giulia Orecchia, Arianna Papini, Maurizio Quarello, Giovanna Ranaldi e Giulia Sagramola, con ospite d’onore Giovanni Manna. Il focus su uno specifico luogo del mondo guarda quest’anno alla Scozia, terra di leggende e di miti. Non mancherà un omaggio a due giganti come Stepan Zavrel, che fondò la Mostra di Sarmede, ed Emanuele Luzzati. Informazioni: www.sarmedemostra.it.
Bandi Premi Letterari
email