Notiziario ottobre 2017

 

Il Premio «Giulio Stolfi» a Leone D’Ambrosio

L’undicesima edizione del Premio Nazionale di Poesia «Giulio Stolfi» per l’inedito, presieduta dal critico letterario Luigi Reina, è stata vinta dal poeta di Latina Leone D’Ambrosio; il secondo posto è andato ad Angela Catolfi e il terzo a Roberto Ragazzi. Il premio, tra i più importanti d’Italia, è dedicato a Giulio Stolfi, il poeta e magistrato lucano, definito dallo stesso Reina “il più sicuro interprete, insieme con Sinisgalli e Scotellaro, di una poesia capace di forzare i limiti angusti della regione per attingere sostanze universali”. La premiazione si è svolta il 14 ottobre a Pignola, vicino Potenza, paese a cui Stolfi fu molto legato e dove il circolo culturale Il Portale, assieme al Comune e alla Regione Basilicata, ogni anno organizza questa manifestazione.

 

«Città di Pomezia», vince Corrado Calabrò

La Commissione di Lettura dell’Editrice Pomezia-Notizie ha stabilito le seguenti graduatorie finali per la XXVII edizione del Premio Letterario «Città di Pomezia»: vincitore per la raccolta inedita Corrado Calabrò di Roma con La scala di Jacob, che verrà pubblicata gratuitamente in un Quaderno Letterario della collana “Il Croco” supplemento del periodico Pomezia-Notizie; secondi ex aequo Lina D’Incecco e Antonio Crecchia, entrambi di Termoli (Cb); a seguire Giovanna Li Volti Guzzardi di Melbourne (Australia) e Filomena Iovinella di Torino. Per la poesia singola in italiano vincitrice Caterina Felici di Pesaro con Vicini alberi compagni, seconda Anna Vincitorio di Firenze con Ho tirato le somme, terza Imperia Tognacci di Roma con Misterioso attimo, a seguire Franco Orlandini di Ancona, Giuseppe Cosentino di Oberkotzau, (Germania), Mariagina Bonciani di Milano ed Elio Caterina di Modena. Per la poesia singola in vernacolo vincitrice Isabella Michela Affinito di Fiuggi (Fr) con E scelle cadute. Per il racconto, primo premio a Maria Assunta Oddi di Luco dei Marsi (Aq) con “La bicicletta rossa”, seconde ex aequo Anna Aita di Napoli e Luciana Vasile di Roma. Per la fiaba, premio ad Antonia Izzi Rufo di Castelnuovo al Volturno (Is) con “Il sogno”, seconda Elisabetta Di Iaconi di Roma. Infine, per il saggio critico, vincitore Emerico Giachery di Roma con Tempo ritrovato di un vecchio interprete di testi, che ha preceduto Ilia Pedrina di Vicenza e Antonio Visconte di Caserta.

 

«Napoli Cultural Classic»

Si è svolta il 5 maggio a Nola, nella Chiesa dedi Santi Apostoli, la cerimonia di premiazione della XII edizione del Premio Internazionale Artistico Letterario «Napoli Cultural Classic», sotto la direzione organizzativa di Anna Bruno. Queste le gradutorie finali, derivanti dalle valutazioni della giuria presieduta da don Lino D’Onofrio e dalle preferenze espresse dai visitatori del sito. Poesia a tema libero: primo Enzo Bacca di Larino (Cb) con “Schiuma rossa”, a seguire Giuseppe Mandia di Perugia e Nunzio Industria di Napoli. Poesia a valore religioso: primo Giovanni Martone di Itri (Lt) con “La chiesa è la casa dei poveri”, a seguire Franco Casadei di Cesena e Adolfo Silveto di Boscotrecase (Na). Poesia in lingua straniera: vincitrice Mihaela Talabá di Francavilla Marittima (Cs) con “Suspinul vantului”, a seguire Rocco Giuseppe Tassone di Gioia Tauro (Rc) e Salvatore D’Aprano di Montréal (Canada). Poesia in vernacolo: vincitore Gennaro Cuomo di Gragnano (Na) con “Nu vuluntario ’e mare”, a seguire Fabrizio Bregoli di Cornate d’Adda e Stefano Baldinu di San Pietro in Casale (Bo). Silloge di poesia: vincitrice Vittoria Caso di Casavatore (Na) con “Fragmenta”, a seguire Giuseppe Gambini di Garbagnate Milanese ed Elena Ruvidi di Pozzuoli. Narrativa adulti: vincitore Federico Pagnotti di Sorrento con “Cuore di papà”, a seguire Monica Fiorentino di Sorrento e Natalia Giberti di Imola (Bo). Narrativa giovani: vincitrice Mariagrazia Di Stefano di Cioriano (Ce) con “Come un quadro di Monet”, a seguire Armando Molino di Casalnuovo di Napoli e Marisa Pesola di Melito (Na). Vi sono poi diverse altre sezioni per gli studenti delle scuole secondarie e per le categorie nanoracconti, sms, monologo teatrale, fotografia, musica, i cui premiati si possono consultare sul sito www.culturalclassic.it. Premi speciali sono stati assegnati ad Alfojnso Bottone di Minori (Sa), Rita Minniti di Cava de’ Tirreni (Ce), Claudia Moschetti di Napoli, Irene Mascia di Somma Vesuviana (Na).

 

«Città di Partanna» a Romano, Vicari e Pasquale Balestriere

Si è tenuta il 2 settembre la cerimonia di premiazione della XX edizione del Premio di Poesia «Città di Partanna», organizzato dall’Associazione Artistica “Il Sipario”. La giuria composta da Vito Piazza, Merina Caracci, Piero Denaro, Domenico De Gennaro, Antonino Pellicane, Tino Traina per la poesia e da Paola Grassa, Vito Piazza, Antonino Pellicane per la narrativa ha stabilito le seguenti graduatorie. Poesia in italiano: vincitore Nicola Romano, secondo Francesco La Commare, terzo Pietro Catalano, menzioni a Carmelo Consoli, Franco Fiorini e Giovanna Ranzato, meritevoli di pubblicazione nell’antologia Mariolina La Monica, Pasquale Balestriere, Umberto Vicaretti, Palma Mineo, Emilia Fragomeni, Adolfo Silveto, Benito Galilea, Federico Guastella, Mario Bartocci, Palma Civello. Poesia in dialetto siciliano: vincitore Salvatore Vicari, seconda Beatrice Torrente, terzo Gaetano Spinnato, menzioni a Rosaria Carbone e Giuseppe Sammartano, meritevoli di pubblicazione Mariolina La Monica, Giuseppe Pappalardo, Emanuele Insinna, Giuseppe Ingardia, Palma Civello, Maria Lazio. Giovani: vincitrice Valeria Saladino, menzione Giuseppe La Placa, meritevoli di pubblicazione Gianfranco Di Maio e Vincenza Milazzo. Racconto breve: vincitore Pasquale Balestriere, menzione Rosalia Sirchia, meritevole di pubblicazione Maria Grazia Alia. La targa “Salvatore Barbera” è stata assegnata a Franco Giacomarro.

 

Premio «Venanzio Reali», vince Stefano Simoncelli

In data 16 settembre 2017, nel teatro “Elisabetta Turroni” di Sogliano al Rubicone, di fronte a un numeroso pubblico, Anna Maria Tamburini ha svolto la sua ricca relazione sulla poesia di Reali. Si è poi proceduto all’assegnazione dei premi del Concorso nazionale biennale di poesia «Agostino Venanzio Reali», come stabilito all’unanimità dalla giuria composta da Bruno Bartoletti (Presidente), Roberta Bertozzi, Sonia Gardini, Gianfranco Lauretano, Maria Lenti. Poesia giovani: vincitrice Alessia Iuliano di Termoli (Cb) con la lirica Quando farai l’amore con lei abbi riguardo, finaliste Ilaria Amodio di Montescudo (Rn), Giulia Bravi di Verucchio (Rn), Alessandra Fichera di Siena, Caterina Foglieri di Cesena. Poesia adulti: vincitore Stefano Simoncelli di Cesenatico con la lirica Penso alla tua scomparsa improvvisa, finalisti Fabrizio Bregoli di Cornate d’Adda (Mb), Giordano Magnani di Parma, Melania M. Panico di Sant’Anastasia (Na), Umberto Vicaretti di Roma. La cerimonia, alla quale sono intervenuti il sindaco di Sogliano e numerose altre autorità, è stata accompagnata dalla musica del maestro Michelangelo Severi.

 

«Locanda Del Doge” a Palazzo Boldrin di Lendinara

Si è conclusa con la cerimonia di premiazione nel piano nobile di Palazzo Boldrin a Lendinara (Ro), il 24 settembre, la 6a edizione del Concorso Letterario Internazionale «Locanda Del Doge», organizzata dall’omonima associazione culturale in collaborazione con le riviste La Nuova Tribuna Letteraria e Ventaglio90. Poesia inedita: vincitore Davide Rocco Colacrai di Zurigo con “Gli eterni ritorni”, seconda Ileana Pisani di Cernobbio con “Parole portate dal vento”, terzo Roberto Ragazzi di Trecenta con “Un cane da combattimento”, premio della critica Tommaso Caruso di Venezia, premi speciali a Margherita Pizzeghello di Rosolina, Paola Munaro di Lama Polesine, Nuccia Venuto di Rovigo, Maria Grazia Franceschetti di Rovigo, Giovanni Ronzoni e Flavia Altieri. Poesia edita: vincitore Haris Koudounas di Atene (Grecia) con Il linguaggio dell’anima, secondo Steed Gamero (Genova, originario del Perù) con Maestro del sogno, terzo Ramis Tenan di Lendinara con Acqua che incanta, quarto Ferruccio Brugnaro di Spinea (Ve) con Le follie non sono più follie, quinto Giovanni Sato di Padova con Eikonos poiesis, premio della critica Ermellino Mazzoleni di Bergamo con I salmi del silenzio, premio “Nuova Tribuna Letteraria” Teresina Giuliana Pavan di Rovigo con Ride il mattino, premio poesia giovani Alessia Capodaglio di Lendinara con Kalenda Maya, premio “Valeri” Bruna Brazzalotto di Treviso con La città nella città, premio “Zanzotto” Brunello Gentile di Padova con Espressioni in scena 2, premio della giuria Rosetta Menarello di Stanghella con Pensieri in bianco e nero. Narrativa edita: vincitore Ruggero Marconato di Loreggia con Storie e memorie, seconda Irene Schiavetta di Savona con Le tre signore, terza Ornella Fiorentini di Ravenna con Donna di Drago, quarto Carlo Piombo di Rovigo, quinto Stefano Jacurti di Roma, premio della critica Domenico Del Monaco di Padova con Farfalle di Zara, premio narrativa Giovani Valentina Sgarbi di Fiesso Umbertiano con Domani sarà un’altra possibilità, premio “Nuova Tribuna Letteraria” Leonello Capodaglio di Lendinara con Cuori pavani, premio della giuria Cesare Lorefice di Adria, altri premi speciali a Giuseppe Terracciano, Paolo Maietti, Giorgio Soffiantini, Miranda Viaro. Saggistica: vincitrici ex aequo Giuseppina Mellace di Roma con Storie di donne dimenticate e Chiara Giacobelli di Ancona con 101 cose da vedere in Veneto, secondo Vittorio Casali di Roma con La basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, terzo Riccardo Modestino di Ferrara con Spezierie ferraresi, quarto Giorgio Bertolizio di Brescia con La santa protettrice delle femministe, quinta Paola Olivieri Alfinito di Pesaro con I sogni del cinema italiano, premio della critica a Giuseppe Pastega di Adria, premio “Giacomo Luzzagni” Valerio Raganelli di Alessandria. Video poesia: vincitore Stefano Caranti di Santa Maria Maddalena con Il cantico lontano e Il soffio dell’anima, seconda Tiziana Monari di Prato, premi speciali a Gianna Patrese di Rovigo e Annalisa Pasqualetto Brugin di Mestre. La cerimonia, condotta da Angioletta Masiero che è ideatrice, promotrice e anima dell’intera manifestazione, è stata impreziosita dalle esecuzioni musicali di Franco Guidetti ed Elena Munkacsi.

 

Il «Thesaurus» di Albarella festeggia Francesco D’Episcopo

Si è tenuta il primo ottobre, a Villa Ca’ Tiepolo di Albarella (Ro), la cerimonia conclusiva della sesta edizione del Premio Internazionale di Arti Letterarie «Thesaurus-Albarella». Aperta, nel corso della mattinata all’Hotel Capo Nord, da una lectio magistralis del professor Francesco D’Episcopo, ospite d’onore insignito di un premio alla carriera “in considerazione del magistrale ingegno e della originalità negli studi e nella ricerca”, la manifestazione è proseguita nel pomeriggio con la premiazione degli autori selezionati dalla giuria composta da Deborah Coron, Brunello Gentile, Rita Iacomino, Angioletta Masiero (che ha letto le poesie premiate e stralci delle opere narrative), Mina Rusconi, Monica Serena sotto la presidenza onoraria di Silvio Ramat, la presidenza esecutiva di Rodolfo Vettorello e la direzione artistica di Marina Pratici, che ha introdotto l’evento. Poesia inedita: vincitore Gian Citton, secondo Lorenzo Cerciello, terza Rita Imperatori, premio speciale per il dialetto Anna Lavarini, menzioni d’onore Antonio De Marchi Gherini, Margherita Pizzeghello, Monia Casadei, Tullio Mariani, Adriana De Carvalho Masi. Narrativa inedita: vincitrice Carla Sautto Malfatto, seconda Julie Bego, terzo Fabio Pasian, menzioni d’onore Jacopo Montrasi, Margherita Pizzeghello, Pierangelo Colombo. Poesia edita: vincitore Paride Mercurio con La persistenza del tempo, secondo Francesco Sassetto con Stranieri, terza Luciana Moretto con Veder chiaro, premio speciale per il dialetto Fabio Franzin con Erba e aria, menzioni d’onore Giovanni Ronzoni, Lenio Vallati, Daniela Cecchini, Carla Mussi, Luca Casella. Narrativa edita: vincitrice Marisa Giaroli con Canoni e contrappunti, secondo Piero Travaglini con Il metrò del piccione, terzo Antonio Della Rocca con La bambina in rosso, premio speciale saggistica Paola Olivieri con I sogni del cinema italiano, menzioni d’onore Giuliano Cappuzzo, Elena Tori Rubiano, Laura Del Pino, Giuseppina Mellace, Nico Bertoncello. Riconoscimenti alla cultura sono stati conferiti all’imprenditrice, scrittrice e docente Donatella Rampado, al critico, scrittrice e poeta Melina Gennuso, al console generale dell’Ecuador a Milano Maria Gabriela Vera Basurto e all’addetto culturale del medesimo consolato Guaman Jara Allende. Appuntamento per la prossima edizione del premio, che è itinerante, nel 2018 ad Aulla.

 

A Tremestieri un Natale… d’estate

Sulla collinetta del sagrato della chiesa madre “Santa Maria della Pace” di Tremestieri Etneo (Ct), a cura dell’organizzazione del Premio «Natale Città di Tremestieri Etneo», ha avuto molto successo la quinta edizione di “Poesia e… Canto sotto le stelle”, dal tema giubilare mariano ispirato al centenario delle apparizioni della “Signora più luminosa del sole” (Fatima, 13 maggio-13 ottobre 1917). Sono intervenuti Milly Bracciante, critico letterario e scrittrice, per una lettura critica dei primi tre brani “poetici”, mons. Salvatore Consoli, teologo e preside emerito dello Studio Teologico interdiocesano “San Paolo”, Lina Giuffrida che ha letto “Maestrale di marzo” di Erri De Luca (dal libro In nome della Madre, Feltrinelli 2006) e il “Canto della Madre di Dio di Vladimir” di Cristina di Lagopesole, eremita carmelitana (dal volume Il libro del pellegrino, 1998), Maria Grazia Spina per declamare il poetico Inno liturgico dei Primi Vespri della Solennità della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo. L’annuale evento culturale ha proposto, inoltre, la lettura di alcune poesie vincitrici del Premio Natale negli ultimi anni: “Ti chiamerò Maria” di Salvatore Cangiani di Sorrento (vincitore nel 2017), “A mia madre” di Maria Rosaria Calafati di Leni, Salina nelle Isole Eolie (2012) e “Madre” di Adolfo Silveto di Boscotrecase, Napoli (2014). Molto apprezzata la partecipazione straordinaria della Schola Cantorum “Don Salvatore Romeo” diretta dal m° Sebastiano Russo, corale liturgica del santuario diocesano parrocchiale “Santi Martiri Alfio, Filadelfo e Cirino” di Trecastagni, che ha cantato “Preghiera a Maria educatrice e pastora di Nazareth” di mons. Antonino Fallico, autore del libro L’irresistibile fascino dell’educatrice di Nazareth, 2012. Hanno rivolto un indirizzo di saluto ai numerosi intervenuti alla manifestazione estiva il parroco, Salvatore Scuderi, e il segretario del Premio Natale, Vincenzo Caruso (Antonino Blandini, da “Cronaca Oggi Quotidiano”).

 

Concorso di Poesia “Simone Lorici”

La commissione del 33° Gran Premio Internazionale di Poesia “Simone Lorici-Città di San Bonifacio-Abbazia di Villanova” composta da Mario Longo (Presidente), Dino Ambrosini, Gianni Bertagnin, Brunetto Capitanio, Mario Nogara, Giorgio Santi e Riccardo Mafficini (segretario senza voto) ha stabilito la seguente graduatoria: vincitrice Laura Antonelli di Gravina di Puglia con “Case bianche di tufo”, secondo premio Valeria Groppelli di Crema, terzo Franco Fiorini di Veroli, quarto Giannicola Ceccarossi di Roma, quinto Giacomo Soldà di Mestre, premio junior a Leonardo Donà di Verona, premio senior Mario Aldo Bitozzi di Udine; segnalati Luciano Bonvento, Giovanni Caso, Domenico Bertoncello e Mara Penso. La cerimonia di premiazione si è tenuta il 24 settembre a San Bonifacio (Vr).

 

email